stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Pallanuoto, l'Ortigia Siracusa sconfitta a Brescia
SERIE A1

Pallanuoto, l'Ortigia Siracusa sconfitta a Brescia

ortigia siracusa, pallanuoto, Siracusa, Sport
Valentino Gallo (foto di Maria Angela Cinardo - Mfsport.net)

Sconfitta per l'Ortigia Siracusa alla piscina "Paolo Caldarella" dove il Brescia di mister Bovo si è imposta 11 a 5. I biancoverdi, infatti, entrano in acqua concentrati, ben messi in difesa e precisi nelle occasioni con l'uomo in più ma la forza del Brescia emerge nel secondo parziale quando i lombardi alzano il ritmo. Da quel momento il Brescia rimane in vantaggio fino al termine del match.

"Sicuramente il Brescia è una squadra più completa, più esperta - ha dichiarato il portiere dell'Ortigia, Stefano Tempesti, nel post partita -. Contro formazioni così le distrazioni e gli errori li paghi, purtroppo dobbiamo ancora crescere tanto e avere anche la fortuna di poter giocare con l'organico al completo. Dobbiamo fare ancora un po' di strada, è questo l'obiettivo che la società si è prefissata e per arrivarci bisogna fare esperienza, passare da partite come queste e imparare a gestire le difficoltà, come le assenze e gli infortuni che abbiamo adesso. Però, se analizziamo la partita a mente fredda, e lo faremo, ci accorgeremo che la strada è giusta, ci manca veramente pochissimo per arrivare a questi livelli e competere con squadre di questo calibro. Il Brescia è una squadra strutturata per vincere la Champions, la nostra è strutturata per vincerla magari fra qualche anno e ci si arriva affrontando anche questi passaggi".

"I primi due tempi li abbiamo messi in difficoltà- ha dichiarato Valentino Gallo -, abbiamo espresso un bel gioco anche in attacco, poi quando in fase offensiva facevamo posizionamenti sbagliati, poco simmetrici, loro si mettevano in mezzo e ripartivano. A volte noi abbiamo affrettato qualcosa e quando sbagli con loro, hanno talmente tanto ritmo e tanta freschezza atletica che in contropiede ti puniscono. Prima della partita ci eravamo detti di avere un atteggiamento più conservativo perché le loro ripartenze sono micidiali. Ci siamo riusciti fino a un certo punto, poi abbiamo perso un po' di lucidità e le cose non sono andate più per il verso giusto. Ad ogni modo, i primi due tempi bene, sicuramente meglio che a Savona".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X