stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Pippo Gianni si ricandida a sindaco di Priolo: era stato arrestato a ottobre e liberato a gennaio
VERSO LE ELEZIONI

Pippo Gianni si ricandida a sindaco di Priolo: era stato arrestato a ottobre e liberato a gennaio

Siracusa, Politica
Pippo Gianni

L’ex sindaco di Priolo Pippo Gianni ha deciso di ricandidarsi alla poltrona di primo cittadino. «In migliaia - dice - mi hanno chiesto ancora una volta di impegnarmi. Circondato da questo affetto, dopo giorni di riflessione e scontrandomi anche con parte della mia famiglia, ho deciso di candidarmi».

Gianni, che due giorni prima si era dimesso dalla carica di sindaco, è tornato in libertà il 18 gennaio: era agli arresti domiciliari dal 3 ottobre 2022 con l’accusa di istigazione alla corruzione, tentata concussione, concussione, falsità materiale e ideologica in atti pubblici. Gianni deve affrontare il processo. Prima udienza, con giudizio immediato, il 5 maggio. «Sono candidabile ed eleggibile - specifica Gianni -. Non c'è niente che mi impedisca di farlo e poi io sono innocente. Sono consapevole di non aver fatto nulla. Se ho utilizzato qualche termine in più nella foga dei miei interventi a salvaguardia del paese e dei cittadini me ne assumo la responsabilità ma non per avere chiesto privilegi personali o denaro».

Gianni, che in passato ha anche rinunciato al suo stipendio da primo cittadino, preferisce non attendere i tempi della giustizia: «I processi sono troppo lunghi. Ieri a Palermo dopo nove anni c'è stato il processo contro il presidente del Cga accusato di avermi fatto perdere il seggio all’Ars. Nove anni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X