stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Siracusa, l'auto dei soccorritori blocca la strada e lui li aggredisce
TRE FERITI

Siracusa, l'auto dei soccorritori blocca la strada e lui li aggredisce

Tre volontari della Protezione civile di Modica sono stati aggrediti mentre svolgendo un attività di soccorso a un residente in via Giulio Verne nella zona della Fanusa, località balneare a quindici chilometri da Siracusa. L’uomo doveva passare con l’auto e il mezzo di soccorso gli impediva il passaggio.

L'aggressione

«C’è stata la discussione con una volontaria - spiega l’assessore alla protezione civile Sergio Imbrò -. Poi è intervenuto il padre della ragazza e a quel punto il siracusano gli avrebbe dato un pugno alla testa. E’ intervenuto un terzo volontario che avrebbe rimediato una ginocchiata. Io stesso ho trasportato i volontari al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I: il primo ha un trauma cranico e il secondo una contusione». Molte strade di questa area della città sono ancora dei fiumi ed i soccorritori, che stanno provando a portare via l’acqua con delle idrovore, operano a bordo dei gommoni. «Sono volontari dell’associazione Odv venuti da Modica per partecipare alle operazioni di soccorso in favore dei tanti siracusani che ancora oggi sono alle prese con gli effetti del ciclone dei giorni scorsi. Un gesto compiuto per quel senso di solidarietà che spinge ogni giorno donne e uomini a spendersi senza sosta per chi si trova in difficoltà come sta accadendo anche qui, in uno dei momenti più drammatici per il nostro territorio» ha detto il sindaco Francesco Italia. «Quei volontari stavano aiutando una famiglia in difficoltà, ma a qualcuno questa cosa ha dato fastidio perché riteneva che le sue esigenze venissero prima di quelle di altri. Stiamo vivendo giorni complicati che possono fare saltare i nervi; fortunatamente, però, quello di oggi, certamente da condannare, è un episodio isolato che non intacca la prova di civismo che i siracusani stanno dando ancora in queste ore».

Le reazioni

«L’aggressione di tre volontari della Protezione civile regionale da parte di un energumeno è un episodio violento e gravissimo. I tre volontari erano partiti da Modica per prestare soccorso a Siracusa. I nostri volontari in questi giorni, come sempre, si sono spesi in maniera totale e impeccabile per prestare soccorso e salvare vite. È assurdo, grottesco e criminale ciò che è accaduto». Lo dice il segretario della Lega in Sicilia, Nino Minardo. «Assieme all’ovvia convinzione che il colpevole debba essere severamente punito voglio augurare ai tre volontari aggrediti di riprendere appena possibile con coraggio e spirito di servizio il loro preziosissimo e insostituibile lavoro al servizi della collettività - conclude - A questi tre volontari modicani il mio grazie e un forte abbraccio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X