stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Duplice omicidio nel Siracusano, convalidato l'arresto del guardiano dell'agrumeto
TRIBUNALE DI CATANIA

Duplice omicidio nel Siracusano, convalidato l'arresto del guardiano dell'agrumeto

omicidio, Siracusa, Cronaca
Il tribunale di Catania

Emessa, dal gip del tribunale di Catania, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Giuseppe Sallemi, 42 anni, accusato degli omicidi Massimiliano Nunzio Casella, 47 anni e Vincenzo Agatino Saraniti, 19 anni e del tentato omicidio di Gregorio Signorelli, 36 anni nonchè del porto illegale di arma da fuoco.

Il provvedimento è scattato dopo le indagini avviate la notte tra il 9 e il 10 febbraio a seguito del ferimento di Gregorio Signorelli, colpito all’addome e al braccio sinistro da colpi di fucile. L'episodio si è verificato nelle campagne di Lentini, nel Siracusano, in contrada S. Giovanni - agro di Lentini dove sono stati trovati i corpi senza vita di Casella e Saraniti colpiti anch’essi, da colpi di fucile.

Gli agenti hanno individuato l’omicida in Giuseppe Sallemi, guardiano dei fondi agricoli e titolare di una licenza per porto di fucile ad uso caccia. Nella sua abitazione è stato trovato un fucile calibro 12 che è stato sequestrato.
Sallemi ha ammesso di avere esploso col proprio fucile, nel corso della serata precedente, diversi colpi contro tre persone da lui sorprese ed inseguite per impedire il furto di arance.

Secondo la versione di Sallemi i tre lo avrebbero intimorito con minacce di morte ed per questo avrebbe sparato verso di loro ad una distanza di circa 15 metri per allontanarli. Sono in corso ulteriori accertamenti per far luce sul movente e sull'esatta dinamica dei fatti.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X