stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Centro storico di Siracusa, riapre la mensa della Caritas
SOLIDARIETA'

Centro storico di Siracusa, riapre la mensa della Caritas

Previste iniziative in diverse parrocchie della città

SIRACUSA. Iniziative in tutte le parrocchie della città e la mensa di via Nome di Gesù riaperta lunedì scorso dopo nove mesi. Si sono mobilitate tutte le chiese per cercare di stare vicini a tutte le famiglie bisognose nel periodo natalizio. Uno degli aspetti da sottolineare è legato proprio alla riapertura della mensa in Ortigia, una sorta di punto di riferimento per tante persone.

«È stata chiusa per molti mesi - ha spiegato padre Marco Tarascio, segretario della Caritas diocesana -. Adesso sono stati rinnovati i locali e offriremo il pranzo del giorno di Natale e del 31 dicembre e la cena di Capodanno, anche grazie all’aiuto di privati che continuano a sostenerci e ci consentono di dare assistenza agli indigenti».

Oggi e a Capodanno iniziative praticamente in tutte le parrocchie della città che già quotidianamente cercano di sostenere centinaia di persone in difficoltà, a cominciare da Bosco Minniti vera e propria chiesa di frontiera. Sabato è invece previsto un pranzo per le famiglie indigenti al Santuario della Madonna delle lacrime. A fare la propria parte anche l’associazione della stampa e l’«Ucsi», l’unione cattolica stampa italiana, che hanno deciso di donare il pane alla «Casa di Sara e Abramo» che al villaggio Miano accoglie ogni sera decine di persone e alla Caritas parrocchiale di Sant’Anna a Carlentini che nei giorni scorsi ha subito il furto di 600 chili di alimenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X