stampa
Dimensione testo
SERIE A1

Pallanuoto, l'Ortigia perde contro la Pro Recco. Nell'ultima partita l'obiettivo è battere Trieste

di

L'Ortigia perde in casa dei pluricampioni della Pro Recco e deve rimandare il sogno Final Six all'ultima gara della stagione. Gli aretusei si sono dovuti presentare in Liguria con soli 11 uomini a referto, per l'assenza di Pellegrino e soprattutto di Susak, con il problema in più quindi di avere meno cambi a disposizione.

Recco parte subito forte, ma i biancoverdi riescono a limitare i danni, chiudendo il primo parziale sotto per 2-0. Poi, gli uomini di Rudic spingono sull'acceleratore e allungano, sfruttando soprattutto una percentuale altissima di realizzazioni con l'uomo in più. Recco chiude con un perentorio 19-1.

L'Ortigia è attesa sabato prossimo al match verità in casa contro il Trieste: l'obiettivo è vincere per mantenere la quinta posizione ed entrare in Final Six.

"Perdere 19-1 non è mai piacevole, però, anche se sembra difficile dirlo, per me la squadra ha giocato bene", dichiara il tecnico dell'Ortigia, Stefano Piccardo.

"Nonostante si sia vista tutta la grande differenza tra noi e loro e malgrado la sconfitta contro Recco sia sempre scontata, credo che, per le condizioni in cui eravamo, con soli 11 giocatori e - continua - con loro che volevano riscattare il ko di Brescia, io possa ritenermi soddisfatto della prestazione, soprattutto in fase difensiva. Sul 6 contro 6, infatti, abbiamo difeso bene, mentre è stata decisiva la fase con l'uomo in più, che loro hanno eseguito perfettamente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X