stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Siracusa, la denuncia della Lega: "Disorganizzazione e caos per i tamponi"
CORONAVIRUS

Siracusa, la denuncia della Lega: "Disorganizzazione e caos per i tamponi"

coronavirus, tamponi, Giovanni Cafeo, Siracusa, Politica
Tamponi covid

«Le code ed il caos per i tamponi a Siracusa non dipendono solo dalla carenza di personale ma da una organizzazione superficiale». Lo afferma il deputato regionale della Lega, Giovanni Cafeo.

«Del resto è ormai noto come il numero dei contagi dipenda dalla efficienza del contact tracing. E dunque, se lo scorso 3 gennaio Siracusa con un +586 positivi è balzata al primo posto in Sicilia in proporzione agli abitanti, qualcosa nel gruppo di lavoro che si occupa dei tracciamenti non ha certo funzionato. E tuttavia ci sono delle circolari della Regione - dice - che, se applicate, avrebbero almeno il merito di alleggerire da un lato i disagi per i cittadini e dall’altro il lavoro del personale addetto all’esecuzione dei tamponi». «Evidentemente - continua Cafeo - non sono state recepite e questo non ha nulla a che fare con la penuria di personale. Peraltro ci risulta che la Direzione generale della Asp abbia già provveduto ad assumere nuovo personale e lo abbia già messo a disposizione del gruppo Covid. Ci sono dunque delle responsabilità organizzative precise da parte di chi è preposto a questo delicato compito, per cui occorre intervenire immediatamente».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X