stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Rivoluzione alla Sovrintendenza di Siracusa: via i dirigenti
UFFICI

Rivoluzione alla Sovrintendenza di Siracusa: via i dirigenti

di

SIRACUSA. Rivoluzione negli uffici della sovrintendenza ai Beni culturali. L’azione della Regione nella revisione degli incarichi all’interno dell’ente di piazza Duomo non si è così fermata solo al contestatissimo passaggio di consegne tra Beatrice Basile e l’attuale sovrintendente Calogero Rizzuto. Nonostante il momento di passaggio tra una giunta e l’altra del presidente della Regione Rosario Crocetta, e mentre non c’è ancora un assessore ai Beni culturali, nella giornata di ieri è stata ufficializzata la decisione del dipartimento regionale guidato da Salvatore Giglione di fare terra bruciata, o quasi, nelle unità operative della sovrintendenza scatenando le ire del coordinatore cittadino dei «Verdi», Giuseppe Patti.

Come disposto dal dipartimento, Alessandra Trigilia fino a ieri responsabile dei Beni paesaggistici e Aldo Spataro dirigente dei Beni architettonici sono stati trasferiti al museo «Bellomo» mentre Rosa Lanteri, che l’anno scorso a Roma ha ricevuto il prestigioso «Premio Zanotti Bianco» di «Italia Nostra», lascia i beni archeologici per essere trasferita al museo archeologico «Paolo Orsi». Al loro posto arrivano Carlo Staffile ai Beni paesaggistici, Fulvia Greco ai Beni architettonici e Maria Musumeci che passerebbe dalla Valorizzazione del patrimonio culturale ai Beni archeologici.
ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X