stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Covid, l'appello disperato degli albergatori siciliani: "Musumeci, non possiamo più attendere"
TURISMO

Covid, l'appello disperato degli albergatori siciliani: "Musumeci, non possiamo più attendere"

turismo, Giuseppe Rosano, Nello Musumeci, Siracusa, Economia
La stanza di un hotel

Gli albergatori siciliani sono allo stremo. Le chiusure per contenere i contagi di Coronavirus hanno messo il settore in crisi. «Musumeci, adesso non possiamo più attendere». Giuseppe Rosano, presidente di Noi albergatori Siracusa e vicepresidente nazionale Assohotel, si rivolge al presidente della Regione siciliana.

«Il comparto del turismo necessita di ripartire al più presto. Quali sono le iniziative che la Sicilia sta o ha in animo di implementare per raggiungere tale finalità?». Il timore del vicepresidente nazionale di Assohotel è infatti che «la Sicilia resti al palo come sempre. Incapace di istituire efficaci protocolli per assicurare ai viaggiatori una vacanza sicura, anche nel caso in cui la pandemia non dovesse subire la prevista decrescita. E mentre alcune destinazioni turistiche ripartiranno, penso per esempio a Sardegna e Spagna, e altre come Grecia, Turchia e Dubai offrono pacchetti volo-vacanza settimanale da 400 euro in alberghi a 5 stelle, noi operatori turistici siciliani continueremo a leccarci le ferite, divenute oramai piaghe, aspettando deliberazioni che non approdano».

E conclude: «Coordini con gli assessorati al Turismo e alla Cultura una campagna mirata a rafforzare il brand Sicilia, inserisca in calendario eventi di grande attrattiva turistica capaci di accogliere viaggiatori in maniera prevalente alle altre destinazioni. Solo così potremo sperare di rimetterci in piedi o perlomeno di provare a farlo».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X