DA GDS IN EDICOLA

Air Liquide annuncia esuberi e a Priolo monta la protesta

di

Dipendenti in presidio ieri per quattro ore davanti agli ingressi dello stabilimento Air Liquide, a Priolo, per protestare contro il piano annunciato dall'azienda di delocalizzare, trasferendola, una struttura a Lisbona, in Portogallo, che comporterà, se realizzato, 85 esuberi su base europea e 33 su base nazionale.

Lo sciopero che è stato proclamato dalle segreterie nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil, si è svolto anche nell'area industriale di Priolo, dove l'azienda ha una struttura consolidata, ma che, secondo le rappresentanze sindacali dei chimici di Cgil, Cisl e Uil, non avrebbe conseguenze immediate e dirette per il personale formato da circa cento unità a Priolo.

Al fianco dei segretari provinciali della Filctem Cgil, Femca Cisl e della Uiltec Uil c'era il coordinamento delle rappresentanze sindacali unitarie del gruppo, che hanno anche affisso un cartello in cui hanno evidenziato il proprio dissenso alla decisione di Air Liquide di spostare alcune attività in Portogallo.

L’articolo nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X