stampa
Dimensione testo
AGRICOLTURA SOCIALE

Siracusa, una cooperativa per dare lavoro a ciechi e ipovedenti

di

RAGUSA. Una nuova opportunità di lavoro rivolta a ciechi e ipovedenti tramite l' agricoltura sociale. Molti gli interessati che sabato mattina si sono riuniti nella sede dell'«Unione Italiana Ciechi» in via Grottasanta.

A presentare l' impresa che verrà realizzata attraverso una coopertiva, Walter Calò, coordinatore della «Commissione nazionale nuove attività lavorative» e Carmelo Di Martino presidente della sezione siracusana dell'«Unione italiana Ciechi».

«Riusciremo a partire da Siracusa - ha affermato Calò -. Vista la richiesta di prodotti alimentari di alta qualità nel mercato italiano ed estero, anche per le piccole produzioni c'è un' ottima possibilità di vendita. L'opportunità di realizzare l' impresa parte direttamente dalla forza lavoro disponibile sul territorio che risulta fondamentale affinché il progetto vada a buon fine.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X