stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Siracusa Risorse, la protesta dei lavoratori senza stipendio
PROVINCIA

Siracusa Risorse, la protesta dei lavoratori senza stipendio

di

SIRACUSA. Per sei ore hanno paralizzato le strade attorno alla sede della Provincia di via Malta. Qualcuno si è seduto a terra, altri si sono fermati davanti al portone principale del palazzo bloccando l’ingresso dei dipendenti dell’ente. È stata una mattinata piena di rabbia tra i lavoratori di «Siracusa risorse», dal mese di novembre senza stipendio, che ieri hanno dato vita alla protesta intorno alle 7 del mattino.

C’è voluto l’intervento dei poliziotti della Digos per convincerli, nella tarda mattinata, a rimuovere i blocchi. Una protesta che era stata annunciata già venerdì durante l'ultima assemblea nella sede della società in corso Gelone: si dicono stanchi delle tante promesse, ma di nessun fatto concreto; le somme per gli stipendi, infatti, non sarebbero state ancora liquidate dalla Tesoreria. Hanno così fermato l'ingresso degli uffici impedendo ai dipendenti dell'ente di andare a lavorare. Ma proprio da parte dei lavoratori della Provincia è arrivata la prima solidarietà. I dipendenti, tra l'altro, sono quasi nelle stesse condizioni degli operai della società: hanno percepito solo uno stipendio e adesso attendono quello del mese di marzo.

Invece i 104 lavoratori della società in house hanno continuato lo stesso a lavorare in queste settimane, anche senza percepire lo stipendio ma il disagio cresce di giorno in giorno, perché ci sono bollette e mutui da pagare, soldi per mantenere le proprie famiglie che tardano ad arrivare. «Ci auguriamo che questa farsa finisca in tempi brevi - ha raccontato Gaetano Scatà di «Siracusa risorse» - altrimenti la prossima volta verremmo accompagnati dalle nostre mogli e dai nostri figli. Siamo frustrati e non crediamo più a nessuno».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X