stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Augusta, precari del Comune in piazza per la mancata proroga
LAVORO

Augusta, precari del Comune in piazza per la mancata proroga

di
Il prefetto ha ricevuto i lavoratori: «Nelle more della circolare regionale ci assumiamo la responsabilità e prorogheremo i contratti fino a febbraio»

AUGUSTA. Hanno stazionato davanti al municipio, ieri mattina, gli 86 precari del Comune che hanno preso parte ad un'assemblea con sit-in promossa da Cgil e Cisl Funzione pubblica.

Alla base della manifestazione pacifica c'è la mancata proroga per il 2015, dei loro contratti a tempo determinato, prorogati al momento solo fino al 31 gennaio, nonostante la legge regionale dell'8 gennaio 2015 consenta anche ai comuni in dissesto o predissesto di prorogare i contratti per tutto l'anno. "Non capiamo come mai - hanno detto Matteo Latina e Letizia Ragazzi, rispettivamente segretari provinciali Fp Cgil ed Fp-Cisl- non venga applicata la legge e c'è il rischio che 86 famiglie vadano a finire in mezzo alla strada, i lavoratori dopo oltre 20 di servizio al Comune vogliono certezze. E' paradossale che fino a qualche tempo fa si parlava di stabilizzazione e adesso c'è a rischio addirittura il posto di lavoro".

Poi i lavoratori, alla presenza delle forze dell'ordine, sono stati ricevuti dal prefetto della commissione straordinaria del Comune, Maria Carmela Librizzi e dal segretario generale Alberto D'Arrigo.

E non sono mancati gli "sfoghi" dei precari che hanno ricordato di essere stati scelti, negli anni '90, dalle liste di disoccupazione, mentre negli anni altri lavoratori sono stati assunti a tempo indeterminato.
Il prefetto Librizzi ha assicurato l'impegno della commissione a non abbandonare nessuno, ma ha ricordato che, vista la situazione economica dell'Ente, con un piano di riequilibrio bocciato dalla Corte dei conti e un ricorso pendente, ogni decisione "deve essere sottoposta alla commissione finanza locale che ah i suoi tempi. Per superare questa situazione - ha aggiunto- la Regione sta predisponendo una circolare esplicativa che arriverà nella prima decade di febbraio. Nelle more della circolare ci assumiamo la responsabilità e prorogheremo i contratti fino a febbraio a 25 ore settimanali per tutti. Mentre noi stiamo facendo il possibile, non tutti sono disposti a mettere delle firme negli atti".

E con un'interrogazione parlamentare, Enzo Vinciullo, vice presidente della commissione "Bilancio" all'Ars ha chiesto alla Regione di predisporre con urgenza la circolare che chiarisce le modalità e l'interpretazione autentica della legge sui precari nei Comuni in fase di dissesto e pre-dissesto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X