stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Lavoratori ex Rendelin a Priolo, salvati i 52 posti
PETROLCHIMICO

Lavoratori ex Rendelin a Priolo, salvati i 52 posti

di
Il segretario provinciale della Uiltec, Sorrentino: «Da gennaio a pieno regime, si è evitato un ritorno alla mobilitazione»

PRIOLO. Vertenza risolta e tranquillità ritrovata proprio a ridosso delle festività di Natale per i 52 ex operai della Rendelin, l'azienda dell'indotto chimico che non ha ottenuto il rinnovo dell'appalto per i lavori di coibentazione all'interno dell'area Versalis, a Priolo.
È stata sottoscritta infatti, nella sede di Confindustria, l'intesa che prevede l'assorbimento del personale suddiviso per metà tra Ms Isolamenti e Riva e Mariani, le due ditte che sono subentrate proprio alla Rendelin nei lavori di coibentazione, costruzione di ponteggi metallici e verniciature. All'incontro hanno preso parte i segretari provinciali del settore chimico di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Mario Rizzuti, Sebastiano Tripoli ed Emanuele Sorrentino. Gli operai sono già entrati nella nuova pianta organica delle due imprese ed hanno così avuto garantita la continuità occupazionale che era stata richiesta dai sindacati.
«La vertenza si è risolta positivamente attraverso la disponibilità sia delle ditte subentranti che dell'azienda che è uscita dall'appalto - ha spiegato il segretario provinciale della Uiltec, Emanuele Sorrentino - si è evitato così un ritorno alla mobilitazione. Gli operai hanno ripreso a lavorare regolarmente e già ai primi di gennaio entreranno a pieno regime venendo impiegati nei progetti già definiti da Versalis».
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X