stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Teatro Greco, Giglione: "Interventi urgenti per bloccare il degrado"
SOVRINTENDENZA

Teatro Greco, Giglione: "Interventi urgenti per bloccare il degrado"

di
Sopralluogo ieri mattina con il docente Lorenzo Lazzarini e il dirigente regionale dei Beni culturali: «Sappiamo già come reperire le risorse»

SIRACUSA. «La malattia c’è e va curata senza perdere tempo». È netta la posizione assunta da Rino Giglione, dirigente generale del dipartimento regionale dei Beni culturali sulle condizioni in cui versa il Teatro Greco. Il funzionario è arrivato ieri in città per partecipare al sopralluogo all’interno del sito insieme al sovrintendente Calogero Rizzuto e a Lorenzo Lazzarini, docente dell’università di Venezia e studioso riconosciuto a livello internazionale. La verifica, la seconda in poche settimane, è stata effettuata per fare il punto sulle condizioni delle pietre del Teatro Greco e per mettere subito a punto una strategia di intervento. A delinearla è lo stesso Giglione.

«È necessario - ha spiegato il dirigente generale - effettuare un primo e immediato intervento per bloccare il degrado. Al tempo stesso, i funzionari della sovrintendenza si metteranno subito al lavoro per elaborare un progetto di recupero più globale. I problemi non sono certamente nuovi ma sono stati segnalati già da tempo. Purtroppo ha inciso molto la mancata manutenzione del monumento, adesso però vogliamo intervenire senza ulteriori indugi». Il problema principale restano le risorse ma anche sotto questo punto di vista il dirigente generale dei Beni culturali si dimostra molto ottimista.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X