stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tentato duplice omicidio a Pachino, preso e arrestato 30enne che stava fuggendo
NEL SIRACUSANO

Tentato duplice omicidio a Pachino, preso e arrestato 30enne che stava fuggendo

I carabinieri di Siracusa hanno eseguito un fermo per tentato duplice omicidio nei confronti di un 30enne di Pachino (Siracusa) che stava per fuggire all’estero.

L’uomo è ritenuto responsabile di un agguato avvenuto il 27 luglio scorso in un quartiere popolare di Pachino poche ore dopo la lettura di una sentenza per omicidio. Gli inquirenti ipotizzano che l’attentato sia connesso alla vicenda giudiziaria legata alla condanna a 20 di carcere per un 41enne di Pachino accusato del delitto di Emanuele Nastasi, 34 anni, vittima di un caso di lupara bianca riconducibile ad una lite per un debito di droga di soli 80 euro.

La ricostruzione dei carabinieri

Secondo quanto ricostruito dai militari, Nastasi, scomparso il 4 gennaio del 2015, avrebbe acquistato dai Forestieri, esponenti di spicco nello spaccio a Pachino, dell’eroina ma quella partita non sarebbe stata di qualità e così avrebbe protestato con i suoi fornitori che, secondo i magistrati, lo avrebbero condannato a morte.

Il 30enne, nel tentato duplice omicidio, si sarebbe avvalso della collaborazione di altre persone, su cui stanno indagando i carabinieri che hanno eseguito il provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Siracusa. L’uomo, che avrebbe voluto raggiungere il Nord Europa, è stato accompagnato in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X