stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio a Pachino, tunisino ucciso a coltellate da un connazionale subito arrestato
CARABINIERI

Omicidio a Pachino, tunisino ucciso a coltellate da un connazionale subito arrestato

Un bracciante agricolo tunisino è stato ucciso stamane in un terreno alla periferia di Pachino, nel Siracusano. Il bracciante è stato accoltellato. L’aggressione è avvenuta al termine di una lite con un connazionale che è già stato arrestato dai carabinieri. Secondo la ricostruzione i due uomini hanno iniziato a litigare, mentre lavoravano, per futili motivi, verosimilmente riconducibili al disaccordo su una somma di denaro irrisoria. A un certo punto uno dei due ha estratto il coltello ed ha colpito l’altro al cuore. Il ferito è stato trasferito al Pte di Pachino ma è morto poco dopo.

I militari della locale stazione sono intervenuti in una azienda agricola. L'arrestato per omicidio è un tunisino 55enne, bracciante agricolo che poco prima aveva ferito mortalmente con un coltello un connazionale 38enne. Nel corso della lite l’autore dell’omicidio è stato colpito con un bastone riportando ferite al capo e al petto per le quali è stato portato presso l’ospedale di Avola, dove è tuttora piantonato.

Sono in corso le escussioni delle persone presenti per acquisire ulteriori elementi sulla dinamica dei fatti.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X