stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ancora una notte di incendi nella provincia di Siracusa, brucia la riserva Ciane Saline: case evacuate
L'EMERGENZA

Ancora una notte di incendi nella provincia di Siracusa, brucia la riserva Ciane Saline: case evacuate

Ancora una notte di fuoco nel Siracusano devastato da violenti incendi. Nella tarda serata di ieri le fiamme sono comparse nella riserva naturale Ciane Saline che hanno incenerito una buona fetta di vegetazione. La catena di roghi ha attaccato molte proprietà e aziende agricole nella fascia compresa tra contrada Carancino e contrada Targia, nella zona nord di Siracusa.

Tanti sono i danni ma la conta è solo all’inizio. «Esprimo vicinanza a coloro che hanno proprietà ed aziende distrutte dagli incendi» ha detto il sindaco di Siracusa, Francesco Italia. Proprio in questa zona, ieri i soccorritori, per ragioni di sicurezza, hanno disposto l’evacuazione di un parco acquatico.

Paura a Carlentini dove i roghi si sono originati nel centro abitato. Il sindaco, Giuseppe Stefio, ha ordinato l’evacuazione dagli edifici situati in via Porta Siracusa e via Procida. «Servono leggi speciali contro i piromani» ha detto il sindaco di Lentini, Saverio Bosco, che ha annunciato di voler chiedere, insieme al primo cittadino di Carlentini, al prefetto di Siracusa una maggiore attenzione per affrontare questa emergenza.

Nelle settimane scorse, i roghi, tutti di matrice dolosa, hanno colpito altre aree naturalistiche del Siracusano, come Avola antica, Cavagrande del Cassibile, Vendicari e la Valle dell’Anapo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X