stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, il boss siracusano Aparo scrive ai giovani dal carcere: "Basta omertà"
LA LETTERA

Mafia, il boss siracusano Aparo scrive ai giovani dal carcere: "Basta omertà"

mafia, antonio aparo, Siracusa, Cronaca
Antonio Aparo

Ha inviato una lettera dal carcere di Opera di Milano al sindaco di Solarino, Seby Scorpo e a tutta la cittadinanza, in particolare ai giovani. L'autore, come racconta Vincenzo Rosana sul Giornale di Sicilia in edicola, è Antonio Aparo, ex capomafia della provincia di Siracusa e per questo condannato all'ergastolo. Nella lettera ha lanciato un appello a non delinquere, a non essere omertosi, affermando di provare vergogna per il suo passato criminale.

Aparo, che è recluso da ventinove anni e per ventisette è stato sottoposto al regime speciale del 41 bis, durante questi anni di detenzione in carcere ha studiato e imparato più di un mestiere.

"Oggi dico basta a pensieri che non fanno più parte del mio essere un uomo nuovo, un trasformato. Ai miei concittadini rivolgo il mio appello più accorato: se qualcuno si dovesse presentare a voi facendo il mio nome vi prego, denunciateli subito senza indugiare, perché quella persona è un vigliacco e un perdente come lo sono stato io".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X