stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Melilli, falsa attestazione per insegnare: condannata a restituire gli stipendi
GDS IN EDICOLA

Melilli, falsa attestazione per insegnare: condannata a restituire gli stipendi

Un certificato di specializzazione falso per ottenere il lavoro da insegnante di sostegno: ora dovrà restituire tutti gli stipendi percepiti. La vicenda, raccontata da Antonio di Giovanni sulle pagine del Giornale di Sicilia, riguarda la 56enne Carmela Magnano di Melilli.

La donna aveva presentato un certificato di specializzazione conseguito al Consorzio interuniversitario For.Com. di Torino, grazie al quale, nel 2014, aveva ottenuto l’incarico nella scuola elementare del suo paese. Ma l'Ufficio scolastico provinciale aveva scoperto che era falso e l’aveva licenziata, non prima di aver inviato la documentazione alla procura della Repubblica.

La 56enne stata condannata dalla Corte dei conti a restituire gli stipendi percepiti, poco più di 103 mila euro, maggiorati di rivalutazione monetaria e interessi legali. La sentenza (211/2021) è stata emessa dalla sezione giurisdizionale presieduta da Vincenzo Lo Presti. Per la stessa vicenda l’insegnante siracusana era stata rinviata a giudizio per falsificazione di documenti e truffa aggravata e, nel settembre del 2019, aveva patteggiato davanti al gip del tribunale di Siracusa un anno e 8 mesi di reclusione, con la sospensione della pena.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X