stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid, a Siracusa focolaio in un centro riabilitazione e al 118
OPERATORI IN QUARANTENA

Covid, a Siracusa focolaio in un centro riabilitazione e al 118

Alcuni operatori di un centro di abilitazione di Siracusa sono risultati positivi al Covid19. Al termine dell'esito dei tamponi sono stati messi in quarantena mentre sono sotto osservazione le persone entrate in contatto con loro, tra cui pazienti, colleghi e familiari che saranno sottoposti ai test.

A Siracusa è anche scoppiato un focolaio al 118 con il contagio di ben 6 operatori, anche loro messi in isolamento, ma sulla questione è intervenuto il segretario della Fsi-Usae Siracusa, Renzo Spada, che ha chiesto di estendere i tamponi a tutto il personale in servizio sui mezzi di soccorso.

A Francofonte, a nord di Siracusa, il sindaco Daniele Nunzio Lentini, a causa di alcuni casi positivi, ha disposto la chiusura di due plessi scolastici, l'istituto comprensivo Alighieri e la scuola materna Regina Elena. A Carlentini, sempre nell'area settentrionale del Siracusano, gli agenti della Polizia municipale hanno denunciato due persone che, pur in quarantena obbligatoria, sono stati sorpresi fuori dalle proprie abitazioni. Il sindaco di Canicattini, Marilena Miceli, per frenare la curva del contagio ha deciso di chiudere per tre giorni gli uffici del Comune.

"Alla luce di un nuovo generalizzato e preoccupante incremento dei contagi a livello nazionale e in provincia di Siracusa, maggiore garanzia della sicurezza - dice il sindaco - dei propri cittadini e degli utenti, ha disposto la chiusura, da mercoledì 4 novembre 2020, degli uffici comunali per tre giorni per la sanificazione di tutti gli edifici pubblici ad iniziare dal palazzo municipale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X