stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, contagiati due familiari dei ragazzi di Canicattini positivi rientrati da Malta
CANICATTINI

Coronavirus, contagiati due familiari dei ragazzi di Canicattini positivi rientrati da Malta

coronavirus, Marilena Miceli, Siracusa, Cronaca
Tamponi per il coronavirus

Tampone positivo al coronavirus per due familiari degli 11 ragazzi contagiati durante una vacanza a Malta. Lo ha comunicato il sindaco di Canicattini, Comune del Siracusano in cui vivono i ragazzi. Negativi molti dei tamponi eseguiti su altri familiari dei giovani.

"Un esito che dispiace ma che nello stesso tempo tranquillizza tutta la comunità canicattinese – dice il sindaco di Canicattini, Marilena Miceli – che nel rispetto delle regole può tornare con più fiducia alla normalità, anche nella frequenza delle attività produttive e commerciali. Con questo spirito adesso si guarda ai prossimi risultati, quelli riguardanti le persone che, nei primi giorni, a vario titolo, hanno avuto contatti con i ragazzi contagiati".

"Adesso non bisogna abbassare la guardia – dice il sindaco di Canicattini, Marilena Miceli – e necessita tenere alta l’attenzione, per questo l’amministrazione comunale rinnova l’invito ai cittadini alla massima responsabilità e al rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza previste dalle Autorità: uso della mascherina, distanziamento di almeno un metro, lavaggio continuo delle mani e divieto di assembramento. Ricordando anche di segnalare al proprio medico di base eventuali contatti avuti con quanti sono risultati positivi al fine di una giusta profilassi. Per tutte le emergenze e informazioni si possono chiamare i numeri della Protezione Civile e della Polizia Municipale 0931945131 e 3343475475".

Il sindaco Miceli ha anche scritto al Prefetto di Siracusa per chiedere maggiore risorse nella gestione dell’emergenza, “al fine di circoscrivere meglio la diffusione dei contagi, avanzando, nel contempo, la richiesta di effettuare i tamponi a Canicattini Bagni o presso la Guardia Medica in via Umberto o presso la Protezione Civile in Piazza Caduti di Nassiriya”.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X