stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio di mafia a Siracusa, due indagati dopo 18 anni
PROCURA DI CATANIA

Omicidio di mafia a Siracusa, due indagati dopo 18 anni

mafia, omicidio, Siracusa, Cronaca

Due indagati, dopo 18 anni, per un omicidio avvenuto a Siracusa nel settembre 2002. La procura di Catania ha emesso due avvisi di conclusione indagini nei confronti di Pasqualino Mazzarella e Vito Fiorino, entrambi siracusani, con precedenti penali.

Sono stati i collaboratori di giustizia a rivelare i dettagli sul delitto in cui perse la vita Gaetano Zappulla, siracusano, ucciso a colpi di pistola mentre si trovava in una sala giochi in piazza Adda, nel cuore di Siracusa. La vittima, poco prima di quella spedizione punitiva, era stata arrestata poichè accusata a sua volta dell’assassinio di Gaetano Steven Barbieri, freddato nei primi di luglio in via Immordini, durante una partita a calcio balilla.

Il Riesame, qualche giorno dopo, dispose la scarcerazione di Zappulla, ucciso però il mese successivo. Mazzarella, indicato come uno degli esponenti del clan mafioso Bottaro-Attanasio, è stato recentemente condannato in Appello all’ergastolo per l’omicidio di Liberante Romano, legato a un regolamento di conti all’interno della cosca. L’udienza preliminare è stata fissata per il 22 maggio e in quell'occasione il gup del tribunale di Siracusa Simona Ragazzi deciderà se rinviare a giudizio i due indagati.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X