stampa
Dimensione testo
DIVERSE ZONE COLPITE

Maltempo, sopralluogo della protezione civile a Noto

Sopralluogo della protezione civile nazionale, accompagnata dagli uomini di quella provinciale e comunale, nelle zone colpite e danneggiate dal maltempo di fine ottobre 2019. Perlustrate le contrade che si trovano nella parte sud, al confine con Rosolini, e quelle zone in cui scorrono diversi torrenti e affluenti del fiume Tellaro.

Stamattina era presente anche il sindaco Corrado Bonfanti, che si è confrontato con i rappresentanti del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile indicando priorità e necessità per la difesa del vasto territorio comunale.

"Mettere in sicurezza il nostro territorio è una priorità assoluta - ha dichiarato il primo cittadino -. Abbiamo già avviato un primo intervento per la pulizia dei canali di scolo a cui ne seguiranno altri".

Proprio a causa del maltempo, lo scorso 26 ottobre, era morto un  agente di polizia penitenziaria di Rosolini, Giuseppe Cappello. L'uomo è stato travolto ieri notte da un'ondata di fango causata dall'esondazione del fiume Tellaro, a Noto: è stato trovato dai vigili del fuoco di Palazzolo in un terreno a qualche centinaio di metri dalla sua auto. Secondo la ricostruzione, l'agente sarebbe rimasto in panne con la sua vettura, ma dopo essere sceso sarebbe scivolato e poi trascinato dalla corrente.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X