stampa
Dimensione testo
CONTRADA MOTTAVA

Passaggio a livello non funzionante, Rfi: "Nessun pericolo"

Tragedia sfiorata a Noto dove le sbarre del passaggio a livello sono rimaste alzate nonostante il treno stesse per passare. La scena è stata ripresa con un telefonino cellulare da una donna in auto che ha rischiato di essere travolta.

L’autovettura si è fermata poco prima di essere presa in peno dal treno in transito in contrada Mottava. Proprio nella stessa zona alcuni mesi fa una donna di 62 anni ha perso la vita: l’auto sulla quale viaggiava è rimasta incastrata tra le sbarre e la donna è scesa forse per mettersi al riparo, ma il treno l’ha investita.

Con una nota però la RFI tende a precisare che "al passaggio a livello di Noto non si è presentato alcun rischio per la sicurezza dell’esercizio ferroviario, né per l’incolumità delle persone".

"Venerdì 1 novembre, infatti - prosegue -, sulla linea Modica-Siracusa la circolazione dei treni era ancora sospesa, e quindi le sbarre di tutti i passaggi a livello regolarmente alzate, per i danni provocati dall’eccezionale ondata di maltempo della scorsa settimana. Quello che ha impegnato il passaggio a livello non era un treno ordinario ma un veicolo tecnico impegnato nei lavori di ripristino dell'infrastruttura. Per tali mezzi, le norme consentono la cosiddetta marcia a vista, ovvero il transito a velocità estremamente basse, con presenziamento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana che garantiscono l'attraversamento del passaggio a livello in sicurezza".

"Caso ben diverso, inoltre, è quello dello scorso mese di aprile. In quel caso, l’automobilista, infrangendo il codice della strada, aveva oltrepassato il passaggio a livello mentre si abbassavano le sbarre. Anche in quell’occasione - conclude -, il passaggio a livello di Noto era regolarmente funzionante".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X