GUARDIA DI FINANZA

Mafia a Siracusa, sequestrati beni per 4 milioni a un esponente del clan Trigila

Sequestrati dalla Guardia di finanza Catania beni per oltre 4 miluioni di euro riconducibili a Domenico 'Rino' Albergo Waldker, 57 anni, esponente di spicco del clan siracusano Trigila dell'ominimo boss Antonino Trigila.

Il provvedimento è del Tribunale di Catania su richiesta della Dda etnea. Le Fiamme Gialle hanno spiegato che Albergo Waldker "forte della sua indiscussa, storica caratura criminale e della capacità intimidatoria derivante dalla sua appartenenza al cartello mafioso 'Nardo-Aparo-Trigila', a partire dagli anni Duemila, acquisisce attività di ristorazione e bar al centro di Noto, la "capitale del Barocco".

A comporre il patrimonio sequestrato: 2 terreni e da 9 fabbricati (tra i quali una villa residenziale costituita da più unità immobiliari suddivise tra i figli di Rino Albergo, ammodernata e rifinita, situata a Noto contrada Fiumara), 40 rapporti bancari, 5 autovetture, 3 motoveicoli e da sei imprese tra bar, pub, ristoranti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X