stampa
Dimensione testo
IL CASO

Il giallo sulla morte del parà siracusano Scieri, la salma sarà riesumata dopo 20 anni

di
morte scieri, parà, Pisa, Emanuele Scieri, Siracusa, Cronaca
Emanuele Scieri

Le indagini sulla morte del parà siracusano Emanuele Scieri, riaperte dopo 20 anni, arrivano a un punto importante: la salma del militare verrà riesumata.

Trovato senza vita il 16 agosto del 1999 nella caserma Gamerra di Pisa, la morte del paracadutista siciliano è rimasta un giallo irrisolto, tanto che la procura ha deciso la riapertura delle indagini e indagato per omicidio volontario tre ex commilitoni della vittima: Alessandro Panella, 40 anni di Cerveteri (prima arrestato poi sottoposto all’obbligo di firma), Andrea Antico, 40 anni di Rimini e Luigi Zabara, 41 anni di Frosinone.

L'ipotesi è che Scieri sia stato vittima di "nonnismo". La riesumazione della salma, notizia riportata dal Corriere della sera e dal Tirreno, potrebbe dare un'importante svolta alle indagini. L'autopsia sul cadavere del paracadutista potrebbe infatti dare conferma decisiva ai sospetti che Scieri sia stato maltrattato e probabilmente costretto a forza a salire su quella torre da dove - ipotizza l'accusa - cadde probabilmente perché spinto e calpestato.

Sulla morte del parà era stata avviata anche un’inchiesta parlamentare, che nella relazione concludeva che  "Alla Gamerra - si legge -, c’era un’altissima tolleranza verso comportamenti di nonnismo".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X