stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Palazzolo, Calleri non rapinò anziane: assolto

È stato assolto Salvatore Calleri, 32 anni, floridiano, accusato dai carabinieri di aver commesso diverse rapine a Palazzolo ai danni di donne anziane.

La sentenza nei confronti dell'uomo è stata pronunciata dai giudici del tribunale di primo grado di Siracusa che hanno accolto la tesi della difesa dell'imputato, rappresentato dall'avvocato Antonio Meduri, disattendendo, invece, la ricostruzione della pubblica accusa. Il pm, Vincenzo Nitti, al termine della requisitoria, aveva chiesto una pena pari a 10 anni di reclusione.

Determinante, ai fini dell'assoluzione del trentaduenne, sono state le testimonianze delle vittime di quei colpi, avvenuti nell'estate del 2016, che, in sostanza, non avrebbero riconosciuto l'imputato come il coautore delle rapine. Nell'aprile del 2017 i carabinieri oltre a Salvatore Calleri arrestarono Andrea Catania, 23 anni, che, però, ha intrapreso un percorso giudiziario diverso, scegliendo di farsi giudicare con il rito abbreviato. Secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, la presunta coppia di rapinatori sarebbe entrata in azione il 3 luglio del 2016, aggredendo un'anziana allo scopo di sottrarle la borsa.

Un assalto capace di causare la caduta della vittima che si procurò una forte contusione ad una gamba, al punto da essere costretta a far ricorso alle cure mediche. Sette giorni dopo avrebbero sottratto un collier d'oro ad una donna di mezza età, che riportò anch'essa delle lesioni. Il successivo 27 luglio avrebbero preso di mira una giovane studentessa, l'indomani un'anziana che venne derubata di una collana in oro. Il 3 agosto un'anziana fu scaraventata a terra e rapinata di un collier in oro che indossava, riportando escoriazioni alle ginocchia. Ma per questi episodi, Calleri è stato ritenuto innocente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X