stampa
Dimensione testo
SIRACUSA

Minacciò due guardie giurate a Pachino, Salvini: "Il tunisino sarà espulso"

espulsione tunisino, minacce, Pachino, Matteo Salvini, Siracusa, Cronaca
Matteo Salvini

"Il 'signore' del video, che ha seminato il panico in una tabaccheria di Pachino, tentando poi di accoltellare delle guardie giurate, è stato arrestato e condotto al centro per il rimpatrio di Caltanissetta, da dove verrà espulso! #lapacchiaèfinita". Lo scrive su Twitter il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, postando il video che riprende quanto accaduto alcuni giorni fa in un bar tabaccheria a Pachino, nel Siracusano.

Sabeur Ben Ali, 34 anni, tunisino, è andato in escandescenze quando la barista si è rifiutato di dargli l'ennesima birra. L'uomo, già destinatario di un decreto di respingimento, ha minacciato i presenti con un coltello tra cui due guardie giurate. Sono intervenuti gli agenti del commissariato di Pachino che hanno rintracciato l'uomo vicino al bar. Hanno tentato di disarmarlo ma il tunisino ha reagito. È stato bloccato e arrestato per violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale, percosse, minacce e danneggiamento.

All'uomo è stato sequestrato un coltello a serramanico, di genere vietato, ed altri tre coltelli di uso comune che l'extracomunitario nascondeva in una tasca del giubbotto. È stato chiesto un nulla osta per l'espulsione e trasferito nel CIE di Caltanissetta prima dell'espulsione. (ANSA)

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X