Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Isola di Capo Passero, i Verdi dicono "no" al cemento

Isola di Capo passero

No alla vendita degli ex magazzini degli scieri sull'isola Portopalo di Capo Passero. Dopo Legambiente anche i Verdi si schierano contro la vendita delle storiche strutture presenti nella splendida isola della zona sud della provincia. Come annunciato da diversi mesi, è stato presentato un progetto, da parte di un gruppo di imprenditori per realizzare sull'isola strutture ricettive, un centro benessere, ristoranti, piscine e solarium; un progetto ambizioso per un valore complessivo di 30 milioni di euro, 10 dei quali necessari per acquistare le strutture e i terreni dove saranno effettuati gli interventi, gli ex magazzini dove venivano sistemati gli scieri e la tonnara.

Lo stesso destino di Portopalo sembra attendere anche Isola delle Femmine e l'Isola di Santa Maria, di fronte Marsala, e contro questi tre progetti si schiera adesso Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi.

L'esponente del movimento ambientalista ha chiesto l'intervento dei ministeri per l'Ambiente e per i Beni culturali con l'obiettivo di scongiurare la vendita a privati dei tre siti. «Su alcuni siti di agenzie immobiliari internazionali e nazionali - ha scritto Bonelli - ci sono annunci per la vendita di prestigiosi gioielli ambientali. Alcune hanno una finalità esplicita come quella di realizzazione trasformazioni urbanistiche con la costruzione di resort, in altri casi i progetti che sono dietro le proposte di acquisto sono avvolti nel riserbo più assoluto».

L’articolo nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

Caricamento commenti

Commenta la notizia