stampa
Dimensione testo
LAVORO

"Spaccio Alimentare", spiragli per 78 lavoratori di Siracusa

Spiraglio per i settantotto dipendenti dell'ipermercato «Spaccio Alimentare», in cassa integrazione da oltre un mese. È stato annunciato dal gruppo «Cambria», titolare del marchio di supermercati che operava nell'ex centro commerciale di contrada Fusco, nel corso di una riunione avuta con le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, la possibilità di avviare un piano di affitto di dieci esercizi commerciali presenti in Sicilia, tra cui quello di contrada Fusco, attualmente chiuso alla catena «Arena» che possiede il marchio «Decò».

L'operazione consentirebbe così di sbloccare il programma di ristrutturazione dell'ipermercato all'interno del centro commerciale che sarà inaugurato il 23 maggio, dopo il via libera dato dalla maggioranza dei creditori al piano di ristrutturazione dei debiti che ha proposto il gruppo «Cambria».

I lavoratori restano fiduciosi. Nei giorni scorsi hanno raccolto le firme e dopo un presidio davanti all'ingresso di palazzo Vermexio, hanno ottenuto un confronto con il sindaco, Francesco Italia, che ha comunque garantito il proprio impegno nel seguire l'intera vertenza. I lavoratori hanno anche ottenuto che il tema venga inserito in uno dei prossimi punti in discussione in consiglio comunale.

L’articolo nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X