stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Siracusa, il cimitero di contrada Fusco devastato dalla furia dei vandali

di

Vasi distrutti, lapidi danneggiate, fiori gettati a terra. È stata questa l'immagine del raid vandalico avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorsi nell'ala nuova del cimitero di contrada Fusco. Una scena di devastazione e di oltraggio alle tombe che segue una scia di altri atti teppistici che si sono verificati nei mesi scorsi.

I malviventi hanno asportato resti in rame dai loculi che sono stati realizzati negli ultimi anni dall'amministrazione comunale. A scoprire il danneggiamento, la cui entità sotto il profilo economico è ancora da verificare, è stato il custode del camposanto. Le indagini sono scattate immediatamente, anche se resta difficile potere risalire a chi si sia reso responsabile dello scempio. A pesare è anche l'assenza di telecamere a circuito chiuso che sarebbero state utili per filmare i responsabili dell'atto vandalico compiuto nella notte tra venerdì e sabato scorso.

Un'azione che non ha risparmiato niente, con fioriere divelte, vasi distrutti, lumi danneggiati e come firma dell'atto vandalico anche i fiori sparsi per terra, e che ha suscitato tristezza e grande sconforto anche tra alcuni parenti dei defunti che ieri si sono ritrovati davanti uno scenario di queste dimensioni.

L’articolo nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X