DA GDS IN EDICOLA

Avola, spese elettorali gonfiate: 14 persone rinviate a giudizio

di

Il gip del tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, ha rinviato a giudizio con l'accusa di truffa e peculato 14 persone, tra cui l'ex sindaco di Avola, Antonino Barbagallo.

Gli indagati, secondo la ricostruzione dei magistrati della Procura di Siracusa e degli agenti del commissariato di polizia di Avola, che hanno svolto le indagini, avrebbero usato il Comune come una sorta di bancomat per le spese elettorali o addirittura per scopi personali, come avrebbe fatto l'ex primo cittadino che, nella versione degli inquirenti, avrebbe sfruttato i dipendenti del Municipio per la costruzione della propria abitazione.

Oltre ad Antonio Barbagallo saranno sottoposti a giudizio Francesca Puglisi, ex capo di Gabinetto del comune di Avola, i figli Andrea e Simone Libro, quest'ultimo ex assessore, i dipendenti comunali Antonio Morale, Sebastiano Anselmo, Gaetano Brex, ora dirigente del comune di Siracusa, Paolo Caruso, Andrea Battaglia, i presidenti di seggio Giuseppe Grande, Nunziatina Mazzone e Maria Tiralongo, Salvatore Calvo, ed il presidente dell'associazione SuperAbili Giuseppe Cataudella.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X