20 ANNI DI CARCERE

Anziano bruciato vivo a Siracusa, condannato un ventenne

La Corte d'assise di Siracusa ha condannato il ventenne Andrea Tranchina, siracusano, a 20 anni di carcere. È accusato dell'omicidio di Pippo Scarso, 80 anni, che nella notte tra l'1 e il 2 ottobre 2016 fu sorpreso nel sonno nella sua abitazione, picchiato e bruciato.

Il pensionato morì dopo due mesi di agonia all'ospedale Cannizzaro di Catania. Tranchina quella notte era insieme a Marco Gennaro, 21 anni, condannato nel luglio 2018 a 10 anni di reclusione al termine del processo celebrato con il rito abbreviato.

L’articolo completo nell’edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X