stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Rapina in banca da 16 mila euro a Canicattini Bagni, due arresti

di

Mettono a segno una rapina a Canicattini Bagni  nel 2016 ad una banca portando via un bottino di 16 mila euro. I carabinieri di Carlentini hanno arrestato, in esecuzione del provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, Angelo Monaco, di 45 anni, disoccupato e Giuseppe Sortino, di 37 anni, in atto sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

Monaco dovrà espiare la pena un anno e due mesi di reclusione, mentre Sortino di quattro anni e due mesi di reclusione. Entrambi sono ritenuti responsabili della rapina commessa a Canicattini Bagni, mentre Sortino è accusato anche di reati contro il patrimonio commessi in provincia di Rovigo nel  2015.

La rapina di Canicattini Bagni risale al 6 maggio del 2016 quando Sortino, a volto scoperto, accodandosi ad una cliente che stava facendo ingresso in banca, entrò dopo aver strattonato il direttore, minacciando una cassiera, si fece consegnare il denaro contenuto nella cassa. L'uomo uscì dalla banca con il bottino dalla banca e ad attenderlo c'era Monaco a bordo di un'auto.

I carabinieri avviarono le indagini raccogliendo le testimonianze delle vittime, procedendo in modo analitico ai rilievi tecnici.

I militari sono riusciti a risalire all’identità di entrambi i rapinatori. Dalle indagini è emerso che Angelo Monaco fece un sopralluogo in zona, facendo ingresso in banca con la scusa di cambiare una banconota da 20 euro.

Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Brucoli ad Augusta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X