stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Capodanno in famiglia per l'agente di Canicattini che ha sparato ad Amri
MASSIMO RISERBO

Capodanno in famiglia per l'agente di Canicattini che ha sparato ad Amri

di

CANICATTINI BAGNI. Ha trascorso il Capodanno con la sua famiglia a Canicattini Luca Scatà, l’agente di polizia di 29 anni, coinvolto il 23 dicembre, insieme ad un suo collega, nel conflitto a fuoco a Sesto San Giovanni dove è morto Anis Amri il tunisino ricercato per la strage di Berlino.

Il giovane agente è arrivato nel suo paese dopo giorni di attesa e nel massimo riserbo. Infatti sono stati potenziati i controlli da parte della polizia nel paese e vicino all’abitazione della sua famiglia, per ragioni di sicurezza.

E riserbo e silenzio stanno caratterizzando questi giorni di breve permanenza del ventinovenne a casa sua e con i suoi genitori, che si sono stretti intorno a lui insieme agli altri familiari, per trascorrere queste giornate in serenità e pace nonostante il clamore di ciò che è accaduto. La necessità, adesso, è di ritrovare un equilibrio e tornare alla vita tranquilla di sempre.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X