stampa
Dimensione testo
INCIDENTE SUL LAVORO

"Responsabile della morte del collega a Melilli", operaio condannato

SIRACUSA. È stato condannato ad otto mesi di reclusione pena sospesa per omicidio colposo Sebastiano Briganti, 62 anni, dipendente Enel. Secondo il tribunale monocratico è sua la responsabilità della morte del collega Salvatore Carrabino, 26 anni, di Augusta. L'episodio avvenne il 1 marzo del 2006 a Villasmundo, frazione di Melilli.

I due dipendenti Enel stavano operando sulla linea elettrica in contrada Girello quando Carrabino venne colpito da una forte scarica elettrica mentre si trovava sull'autocestello perdendo la vita. Briganti riportò gravissime ustioni tutto il corpo. L'ingegnere Giuseppe Santino, responsabile della zona di Siracusa, era stato imputato ma il tribunale lo ha assolto per non avere commesso il fatto.

I familiari di Carrabino sono stati assistiti dagli avvocati Antonino e Bruno Leone, Briganti da Giovanni Grasso del foro di Catania e Santino dall'avvocato Massimo Motisi del foro di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X