stampa
Dimensione testo
SANITA'

Augusta, tagli all'ospedale Muscatello: "Bisogna fare chiarezza"

di

AUGUSTA. Ha destato allarme l' ipotesi che nella programmazione sanitaria regionale siano stati tolti 15 posti letto all' ospedale «Muscatello» di Augusta, dove il reparto di Oncologia, che dovrebbe essere il polo di eccellenza della provincia funziona da mesi ancora solo come ambulatorio, con un medico presente tre volte la settimana e non ha un responsabile dell' unità operativa semplice dipartimentale. E il nosocomio cittadino rimane, unico in provincia, senza un punto di osservazione intensiva breve al pronto soccorso, nonostante il decreto assessoriale del 2002 e quelli della programmazione sanitaria ospedaliera della Regione prevedano l' attivazione obbligatoria in ogni pronto soccorso ospedaliero.
A chiedere delucidazioni sull' eventuale taglio di posti letto è il presidente del «Tribunale per i diritti del malato», Domenico Fruciano che ricorda che durante la riunione del 21 settembre scorso il manager dell' Asp, Salvatore Brugaletta ha rassicurato che gli atti di programmazione sanitaria adottati dall' assessorato regionale della Salute prevedono per il «Muscatello» un significativo potenziamento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X