stampa
Dimensione testo
BENI CULTURALI

Piano Alto a Noto, è polemica sui lavori di pavimentazione

di

NOTO. Se il movimento «Notolibera» si è rivolto alla Procura indirizzando una petizione, «Passione Civile» ha chiamato in causa la Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali per l' attività di controllo. La vicenda è quella legata ai lavori, da mesi in corso, nella parte alta di Noto, in piazza Crocifisso e lungo le tante strade limitrofe. I due movimenti - che seppure seguendo strade diverse hanno in comune l' obiettivo della tutela del patrimonio storico -artistico - polemizzano per i lunghi lavori che da tempo creano disagi a residenti e commercianti della zona.

Al tempo stesso contestano la "ripavimentazione stradale del Piano Alto con conglomerato bituminoso" e, a colpi di esposti, sollecitano "una scelta più coerente con la dignità urbanistica, storica ed architettonica della zona". Ad agitare le acque è il movimento «Notolibera» che con Giorgio Giannone, responsabile della comunicazione, "contesta gli interventi ritenuti inappropriati, inutili e persino disastrosi dal punto di vista economico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X