COMMISSIONE EUROPEA

Energia sostenibile a Noto, via libera al piano

di

NOTO. Una sempre maggiore attenzione per l' ambiente, una più rilevante tutela della salute pubblica senza perdere di vista l'obiettivo occupazione, specie quella giovanile, e un notevole risparmio per le casse comunali. Parte da Noto un ambizioso progetto che ha avuto il parere favorevole, la cosiddetta valutazione tecnica, del Comitato Tecnico del Covenant of Mayors, JRC della Commissione Europea di Bruxelles, che ha approvato il Piano di Azione per l' Energia Sostenibile del Comune di Noto.

Per il sindaco Corrado Bonfanti "si tratta di un importante traguardo che permetterà di mettere in atto una serie di azioni capaci di ridurre, nella proporzione di almeno il venti per cento, le emissioni di C02 in atmosfera prodotti dai gas serra, aumentare l' efficienza energetica degli edifici sia pubblici che privati, ridurre i consumi di energia elettrica, di aumentare del venti per cento l' energia prodotta da fonti rinnovabili».

Il Piano, subito dopo l' approvazione, nel gennaio dello scorso anno, da parte del consiglio comunale, è stato trasmesso al Comitato TecnicoJRC di Bruxelles. A seguito, dell' esito favorevole, si apre ora una nuova fase: il consiglio comunale dovrà manifestare l' interesse pubblico, inserire il progetto nel piano triennale e subito dopo si potrà avvierà la ricerca del partner privato che avverrà con gara europea pubblica.

«Dal Feedback Report di approvazione - spiega il sindaco Bonfanti emerge un incoraggiante apprezzamento per il lavoro svolto attraverso la realizzazione di un inventario complessivo sulle emissioni di CO2 nel rispetto delle linee guida emesse e per gli obiettivi da perseguire al fine di raggiungere i traguardi rappresentati dalle misure di sistema.

Tra le azioni previste nel Piano c' è quella riguardante il Turismo Mare e Barocco Siciliano, con la creazione di una rete di collegamenti a emissioni zero, proprio tra mare e barocco netino e ragusano, mediante la realizzazione di un sistema di points dislocati in modo razionale sul territorio per la ricarica veloce dei veicoli elettrici, che ha riscosso il gradimento del comitato tecnico. Gli interventi - chiarisce il sindaco Bonfanti - rappresentano una risposta alle politiche di mobilità sostenibile, la cosiddetta mobi lità dolce, che svolge un ruolo sempre più importante nelle strategie dei trasporti non legati a veicoli motorizzati, contribuendo al rispetto della tutela della salute pubblica.

Essi prevedono la realizzazione di una serie di points collegati in rete per ridurre le emissioni di C02 tra Noto, Avola, Pachino e Portopalo, che dalla settecentesca Noto passando, dalla Riserva di Vendicari, arriva fino alle aziende agricole biologiche di Pachino e Portopalo per una estensione di quasi trenta chilometri».

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X