stampa
Dimensione testo
TERRITORIO

Abusivismo a Siracusa, la Procura: 82 immobili da demolire

di

SIRACUSA. Sono 82 gli immobili, tra casolari, villette ed appartamenti che andrebbero demoliti. Sono questi i dati sull’abusivismo forniti dalla Procura che ha completato un monitoraggio su tutto il territorio della provincia e scorrendo i Comuni in cui il fenomeno ha una presenza più forte in testa c’è il capoluogo, a seguire ci sono Noto, Pachino ed Augusta.

Di case da radere al suolo ce ne sono circa trenta, quasi tutte edificate nelle zone balneari, tra cui a Fontane Bianche, Ognina, Terrauzza, Fanusa ed al Plemmirio, dove sono ancora ben visibili lingue di cemento che si sono confuse con la costa. Ma i Comuni, che dovrebbero procedere alle demolizioni, hanno un problema di costi piuttosto importante e questi ecomostri restano ancora in piedi.

Ad occuparsi del fenomeno, sotto l’aspetto giudiziario, è il procuratore aggiunto Fabio Scavone, che, da quando si è insediato al palazzo di giustizia, ha creato un gruppo di lavoro con l’obiettivo di estirpare il male alla radice.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X