stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Falchi per proteggere il centro storico barocco di Noto
COMUNE

Falchi per proteggere il centro storico barocco di Noto

Un appalto da 17 mila euro per mandare via i fastidiosi colombi dai balconi, dai cornicioni settecenteschi, dalle cavità di chiese e palazzi
barocco, falchi, noto, Siracusa, Cronaca
Noto

NOTO. Falchi addestrati per allontanare colombi e piccioni dal centro storico di Noto (Sr), patrimonio Unesco. È l'idea che l'amministrazione comunale ha escogitato per salvaguardare il barocco che attira migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Il Comune si è rivolto alla Scuola internazionale di Falconeria di Gravina di Catania.  Un appalto da 17 mila euro per mandare via i fastidiosi colombi dai balconi, dai cornicioni settecenteschi, dalle cavità di chiese e palazzi.

I falchi vengono usati spesso negli aeroporti per allontanare i piccioni, in quanto la loro presenza può dar fastidio ai piloti in fase di decollo o di atterraggio. Adesso verranno utilizzati per salvaguardare monumenti come la Cattedrale di Noto o Palazzo Ducezio che per la loro bellezza sono conosciuti in tutto il mondo. La cattedrale, in particolare, è sicuramente uno degli emblemi del Barocco siciliano. Non solo per la sua bellezza architettonica ma anche per la sua storia travagliata.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X