stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tecnici rapiti in Libia, il mondo della politica si stringe attorno ai Failla
CARLENTINI

Tecnici rapiti in Libia, il mondo della politica si stringe attorno ai Failla

di

CARLENTINI. A sessantadue ore dal rapimento di Salvatore Failla, 47 anni, tecnico della ditta Bonatti, in Libia, la moglie Rosalba Castro è incollata al telefono di casa in attesa di ricevere notizie dalla Farnesina. Il telefono è squillato solamente per esternare alla famglia Failla la solidarietà di tantissimi amici, familiari e semplici conoscenti che si sono stretti attorno alle due figlie di 22 e 14 anni che in questi giorni sono rimasti a casa.

In città da domenica sera sono ore di angoscia per la sorte di Salvatore e dei tre tecnici italiani rapiti vicino alla città di Mellitah. Salvatore era rientrato a Carlentini due settimane fa per trascorrere alcuni giorni di ferie con moglie e figli e poi ripartire per un altro periodo di lavoro e rientrare dopo ferragosto per le vacanze estive.
Le forze politiche di Carlentini, ieri mattina, hanno manifestato la loro solidarietà alla famiglia Failla. "Esprimiamo profonda vicinanza e solidarietà alla famiglia del nostro concittadino carlentinese Salvatore Failla - ha detto il consigliere comunale de Ncd Carlo Cardillo- rapito insieme agli altri tre colleghi".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X