ASSOCIAZIONE PESCATORI

Pescherecci siciliani sequestrati in Egitto: "Erano in acque internazionali"

Lo reso noto il presidente regionale dell'Associazione dei pescatori marittimi professionali di Catania, Fabio Micalizzi, ribadendo che l'Alba chiara, di Siracusa, e il Jonathan di Cagliari

CATANIA. I tre componenti gli equipaggi dei pescherecci siciliani fermati ieri da autorità egiziane sono trattenuti ad Alessandria. Lo rende noto il presidente regionale dell'Associazione dei pescatori marittimi professionali di Catania, Fabio Micalizzi, ribadendo che l'Alba chiara, di Siracusa, e il Jonathan di Cagliari, ma di stanza a Riposto, "erano in acque internazionali, come dimostra la strumentazione satellitare di bordo".

Per questo, annuncia Micalizzi, l'associazione, assistita dallo studio Silluzio, sta per presentare un esposto alle Procure di Catania e Siracusa per "abuso di potere", che sarà inviato per conoscenza ai governi nazionale e regionale.

"Ho avuto modo di parlare per pochi minuti - rivela Micalizzi - con il comandante del Jonathan, Pasqualino Condorelli, poi gli hanno sequestrato il telefonino. Oggi abbiamo con il Consolato italiano che sta seguendo la situazione sul posto, e siamo rimasti che ci aggiorniamo più tardi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X