stampa
Dimensione testo
VIABILITA'

Incidente stradale in via Lentini a Siracusa, i residenti: «Vogliamo sicurezza»

SIRACUSA. Ennesimo incidente in via Lentini ed è polemica. Sabato sera poco dopo le 22 il conducente di un motociclo un’«Honda Sh» ha perso il controllo del mezzo finendo sull’asfalto, mentre un’automobile una «Peugeot» veniva in senso opposto. L’incidente si è verificato all’incrocio con via Franca Maria Gianni e viale Santa Panagia. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e un’ambulanza del «118» che ha trasportato l’uomo, C.C., di 60 anni, all’ospedale «Umberto I», dove è stato assistito dai medici, curato e poco dopo dimesso. Al vaglio della polizia municipale la dinamica esatta dell’incidente.

Ma questo episodio ha riacceso i riflettori sulla sicurezza della strada e dell’intera zona soprattutto nelle ore notturne. Da poco, dopo le richieste dei residenti, sono stati sistemati alcuni pali dell’illuminazione, i bordi della carreggiata sono stati ripuliti dalle erbacce ed è stato montato uno specchio stradale per migliorare la viabilità. Ma i pericoli sono rimasti. Da oltre due anni un gruppo di residenti ha avviato una petizione per chiedere maggiore sicurezza e soprattutto per ripristinare il senso unico di marcia sull’intera strada: raccolte 2.500 firme ma poco è cambiato. «Siamo stanchi - racconta un residente Davide Salerno - perché le nostre richieste sono rimaste inascoltate. Questi piccoli interventi fatti non bastano. Chiediamo che si faccia qualcosa e lo chiediamo soltanto per la nostra sicurezza». È stato anche girato un video pubblicato sul web che testimonia la pericolosità della strada per l’assenza di marciapiedi, per il manto stradale deformato, per i continui rischi per i pedoni che la percorrono, per le continue infrazioni di automobili.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X