stampa
Dimensione testo
SERIE C

Siracusa calcio, iscrizione a rischio: si attende il sì di possibili nuovi soci

di
iscrizione, siracusa calcio, Giovanni Alì, Siracusa, Calcio
Giovanni Alì

"Aspetto delle risposte di altri imprenditori nel giro di qualche giorno e mi auguro che tutto si possa risolvere per il meglio". È ottimista il presidente del Siracusa Giovanni Alì anche se i giorni passano e la scadenza per iscrivere la società al torneo di Serie C si avvicina sempre più: lunedì 24 giugno è dietro l'angolo.

Tanti i colloqui che il patron azzurro ha effettuato nelle ultime settimane e nei giorni scorsi anche un viaggio a Milano. "Spero di poter annunciare qualcosa di positivo a breve - ha aggiunto il presidente azzurro -, io sono ottimista per natura". Una corsa contro il tempo per il Siracusa con i tifosi che sono in fibrillazione perché vorrebbero evitare l'ennesima delusione vissuta già nel lontano '95 con il fallimento in C1 e nel 2012 con la mancata iscrizione in Prima divisione della società guidata da Luigi Salvoldi. Una terza uscita di scena metterebbe in ginocchio il rapporto tra tifoseria e Siracusa calcio.

Anche l'amministrazione comunale guidata da Francesco Italia è al lavoro per supportare la società del presidente Alì. Venerdì scorso è stato firmato il nullaosta per la concessione della gestione dello stadio «Nicola De Simone» alla società del dirigente adranita. Il sodalizio azzurro ha presentato il cronoprogramma dei lavori per il restyling dell'impianto cittadino voluto dalla Lega Pro. Si tratta del potenziamento dell'impianto di illuminazione e l'installazione dei seggiolini nella tribuna laterale e nella Gradinata Imbesi.

Il nodo cruciale al momento rimane l'iscrizione al campionato e l'allargamento della base societaria visto che in più di una occasione il presidente Alì ha detto di non essere in grado di proseguire da solo. Per l'iscrizione al campionato dovranno essere versati 60 mila euro ed una fideiussione di 350 mila. Per la prima somma il consigliere comunale Ezechia Paolo Reale, nel Consiglio straordinario sulla questione Siracusa calcio che si è tenuto la settimana scorsa, aveva lanciato l'iniziativa di coinvolgere imprenditori, avvocati, commercialisti e tutti i cittadini ad acquistare un abbonamento da 1000 euro come socio sostenitore.

Oggi dovrebbe essere aperto il conto corrente per partecipare all'iniziativa. Per la fideiussione, invece, si era parlato di una "sponsorizzazione" da parte del Comune che possa fare da garante. "Sono contento che parte della città si stia muovendo - ha aggiunto Alì - e sono fiducioso per il futuro ma al momento dobbiamo superare lo scoglio dell'iscrizione. Sono concentrato a completare questa scadenza".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X