COMUNE

Falchi per proteggere il centro storico barocco di Noto

Un appalto da 17 mila euro per mandare via i fastidiosi colombi dai balconi, dai cornicioni settecenteschi, dalle cavità di chiese e palazzi

barocco, falchi, noto, Siracusa, Cronaca
Noto

NOTO. Falchi addestrati per allontanare colombi e piccioni dal centro storico di Noto (Sr), patrimonio Unesco. È l'idea che l'amministrazione comunale ha escogitato per salvaguardare il barocco che attira migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Il Comune si è rivolto alla Scuola internazionale di Falconeria di Gravina di Catania.  Un appalto da 17 mila euro per mandare via i fastidiosi colombi dai balconi, dai cornicioni settecenteschi, dalle cavità di chiese e palazzi.

I falchi vengono usati spesso negli aeroporti per allontanare i piccioni, in quanto la loro presenza può dar fastidio ai piloti in fase di decollo o di atterraggio. Adesso verranno utilizzati per salvaguardare monumenti come la Cattedrale di Noto o Palazzo Ducezio che per la loro bellezza sono conosciuti in tutto il mondo. La cattedrale, in particolare, è sicuramente uno degli emblemi del Barocco siciliano. Non solo per la sua bellezza architettonica ma anche per la sua storia travagliata.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati