SIRACUSA

Nuova pianta organica dell’Asp: stabilizzazione per 96 precari

di

Dopo le polemiche il documento ha ottenuto il parere favorevole da parte della conferenza dei sindaci

asp, assunzioni, precari, sanità, Siracusa, Siracusa, Economia

SIRACUSA. La realizzazione dei nuovi servizi di Radioterapia, Oncologia medica e Oncoematologia ad Augusta, le unità di Rianimazione a Lentini e al presidio Avola-Noto, la stabilizzazione dei contrattisti ex Lsu. La nuova pianta organica prevista dai vertici dell'Asp e a cui la conferenza dei sindaci ha dato parere favorevole prova a ridisegnare l'assistenza nei presidi ospedalieri della provincia. Un parere che è stato unanime nonostante in queste settimane non siano mancati i dubbi, le perplessità e le rivendicazioni da parte dei singoli territori.

L'ultima parola spetterà comunque all'assessorato regionale alla Sanità: l'Asp presenterà il documento e la Regione dovrà poi approvarlo. Il personale contrattista da stabilizzare è di 96 unità e questo è un dato certo. Ma il passo successivo per l'adeguamento della pianta organica e la realizzazione dei nuovi servizi resta l'arrivo delle risorse, pari a 11 milioni di euro, necessarie per la provincia.

La bozza è stata al centro di numerose riunioni, con i medici, i sindacati, i deputati, i sindaci e questo ci tiene a dirlo il direttore generale dell'Asp Salvatore Brugaletta ”un progetto condiviso raggiunto anche grazie ai sindaci che attraverso il parere favorevole reso all'unanimità, hanno dimostrato un grande livello di sensibilità e competenza”. Con l'approvazione della pianta organica si faranno i concorsi, iter che, come annuncia Brugaletta, potrà essere avviato entro l'anno.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati