stampa
Dimensione testo
I LAVORI

Chiesa del cimitero di Augusta, bloccati i fondi: il calvario va avanti

di

AUGUSTA. Potrebbero arrivare ad una svolta, salvo ulteriori ricorsi giudiziari al Cga, gli attesi lavori di consolidamento e restauro della chiesa del Cristo redentore del cimitero di Augusta, visibilmente danneggiata dal sisma del 1990 e ancora oggi puntellata per evidenti rischi di crollo.

E dell' ingresso monumentale del camposanto che ogni giorno che passa versa sempre più in precarie condizioni. A distanza di più di un anno dall' aggiudicazione definitiva degli interventi, finanziati con quasi 500 mila euro dei fondi post -sisma della Protezione civile, si è ribaltata la situazione e il Tar di Catania, riunitosi in Camera di consiglio presieduta da Antonio Vinciguerra e composta da Dauno Trebastoni, (consigliere) e Agnese Anna Barone, (con sigliere estensore) ha accolto il ricorso presentato dalla Spallina costruzioni, la ditta che si era classificata seconda nella gara espletata dall' Urega di Siracusa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X