DUE MESI SENZA STIPENDI

I lavoratori della ex Provincia di Siracusa in protesta, occupata l’aula consiliare

di

"Gli uffici e l’attività del Libero Consorzio restano bloccate fin quando non avremo risposte scritte e concrete dalla Regione sul pagamento dei nostri stipendi". A ribadirlo è stato uno dei lavoratori dell’ex Provincia, Gianni Rizzotto, che ieri ha preso parte con i colleghi al secondo giorno di occupazione della sede di via Roma.

Una mobilitazione organizzata attraverso turni che prosegue anche di notte con i dipendenti che si alternano per reclamare il pagamenti delle spettanze di dicembre, le tredicesime e la mensilità di gennaio.

Ma la protesta vuole scuotere la deputazione regionale siracusana anche in merito alle funzioni che l’ente dovrà assumere nei prossimi mesi.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X